Chirotteri Passo di Spino

L’attività di ricerca dell’avifauna che avviene presso l’Osservatorio Ornitologico A. Duse di Passo Spino (Toscolano Maderno, BS) ha consentito la raccolta di numerosi dati anche sui Chirotteri che frequentano l’area durante la notte.

L’impianto di cattura, utilizzato per il monitoraggio dell’avifauna migratoria, in condizioni meteorologiche favorevoli rimane infatti attivo per tutte le 24 ore. Durante la notte (dall’imbrunire fino all’alba) il personale presente nella stazione con appropriate conoscenze chirotterologiche verifica l’eventuale presenza di pipistrelli nelle reti ogni 15 minuti.

Tale attività, condotta generalmente da agosto sino a fine settembre, ha consentito negli anni la cattura di 217 individui.

Tra le specie maggiormente catturate vi sono la Nottola di Leisler (24% delle catture), nota specie migratrice, il Molosso di Cestoni (13%), legato alla presenza delle numerose pareti rocciose vicine al Passo e le specie del genere Plecotus (22%) che nei boschi della Foresta Gardesana occidentale trovano habitat ideali di foraggiamento, oltre che di rifugio. Piuttosto elevato risulta anche il numero di Pipistrelli di Nathusius (9%), altra specie nota per le sue lunghe migrazioni.

Tra le catture più “insolite” quelle di Serotino bicolore (sei individui), specie diffusa in nord Europa, ma rara alle nostre latitudini. Le catture di questa specie non sono un evento isolato in quanto avvenute in anni diversi (2010, 2011, 2012 e 2014).